L’INCIDENTE DI VIA MASSAFRA- MOLTI INTERROGATIVI SULLA PERICOLOSITA’ DI QUEL TRATTO.

2190

 

 

Ma Quel Muro è ben segnalato? E’ la prima domanda che ci si pone osservando il punto dove si è verificato il tremendo incidente di ieri . Intanto La strage silenziosa sulle nostre strade non si ferma più. Le tre giovani vite spezzate ieri sulla pericolosissima strada provinciale Martina-Massafra hanno sconvolto due comunità quella Massafrese e quella Martinese unite da un dolore difficile da metabolizzare. Una strage- Alle 18,00 circa di ieri pomeriggio Leo Conte , 20 anni di Martina, Antonella e Leonardo Carucci di Massafra sono morti sul colpo. Un altro ragazzo diciottenne Giuseppe Convertino è ricoverato al Santissima Annunziata di Taranto in gravi condizioni. Quella strettoia subito dopo un incrocio, a due chilometri da Massafra,  in cui la strada è stata allargata anni addietro lascia molti dubbi sul fatto che la stessa non sia ben segnalata lungo un rettilineo che definire già molto pericoloso di per se è un eufemismo. L’auto-una Opel Corsa- è finita frontalmente contro un muro di cemento che non sembrerebbe essere ben segnalato data la estrema pericolosità dello stesso ed è facile anche prevedere azioni legali dei parenti delle vittime, data la gravità delle conseguenze dell’impatto contro quella barriera di contenimento in cemento che dimezza di fatto improvvisamente la carreggiata.