Addio a Paolo Aquaro

523

La scomparsa del decano dei giornalisti pugliesi Paolo Aquaro, un lutto per la cultura martinese

Per tutti coloro che si sono affacciati nel mondo del giornalismo negli ultimi decenni Paolo Aquaro ha rappresentato un autorevole punto di riferimento, un modello da imitare. Sarà stato anche per quel suo stile tutto personale e mai banale nel raccontare i fatti di cronaca ma soprattutto le vicende sportive che lo hanno reso sempre originale , mai scontato ma sempre  rispettoso della verità e del lettore. Paolo Aquaro è stato non solo un giornalista apprezzato, nel corso della sua luminosa carriera ha ricoperto anche ruoli dirigenziali all’interno dell’Ussi al fianco dello stimato presidente Antonio Guido. Ma Paolo è stato anche Presidente del consiglio di disciplina dell’Ordine dei giornalisti della Puglia che lo ha visto operare sempre con equilibrio e saggezza nel compito di vigilanza dell’operato della stampa pugliese. Paolo andava orgoglioso anche del ruolo che nell’ultimo periodo della sua vita gli aveva affidato Antonio Rubino col suo giornale Puglia press dove in pratica aveva assunto il ruolo di supervisore prima della impaginazione dello stesso. Recentemente aveva ritirato il premio “Campione” dall’Ordine dei giornalisti, per la carriera del figlio Angelo, vicedirettore alla Repubblica scomparso prematuramente un anno fa. Avrebbe compiuto tra qualche giorno 83 anni, alla moglie Franca la vicinanza della redazione di Martina Channel. Ciao, Paolo maestro di giornalismo e di vita.