Chimienti (FDI): “Nuovo esodo dal nord? Tuteliamo la salute pubblica”

613

Fase 2 del coronavirus, nuovo esodo verso Sud? Reazioni e proposte di Fratelli D’Italia

Dal 4 maggio saranno consentiti gli spostamenti anche fuori regione per rientrare nella propria città di residenza o di domicilio.
Molti si aspettano un nuovo flusso Nord-Sud da parte di studenti e lavoratori fuori sede e considerando il sold out di treni ed autobus che consentono tali spostamenti, le attese e soprattutto preoccupazioni sono più che fondate.

A tal proposito è giunta in data 01/05/2020 al Sindaco di Martina franca(Ta) una proposta da parte del coordinatore di Frattelli D’Italia locale Chimienti Giuseppe del vicecoordinatore Formica Giovanni Gianluca e dei consiglieri del direttivo:
Conserva Leonardo, Fumarola Antonio, Chimienti Michele, Nardelli Antonio Emiliano, Tagliente Tommaso.

L’intento del comunicato è quello di proporre dei suggerimenti per fronteggiare lunedì 04/05/2020 l’esodo dalle zone rosse del nord italia a Martina, in maniera collaborativa e nell’interesse della città’ di Martina Franca, così da tutelare la salute pubblica dei cittadini martinesi che hanno finora compiuto importanti sforzi per contenere il contagio di Covid-19.
Le proposte sono di seguito elencate:
-Posti di blocco da parte della polizia locale e delle forze dell’ordine nei punti di accesso al Paese di Martina Franca per controllare se gli automobilisti che rientrano dal nord sono muniti di autocertificazione come previsto da legge;
-Posti di blocco da parte della polizia locale e forze dell’ordine presso la fermate dei bus in Viale Europa e presso la stazione ferroviaria Sud-Est con accompagnamento coatto presso la residenza (o domicilio) seguito da quarantena ed isolamento come da ordinanza regionale
-esame del tampone obbligatorio.

La proposta si conclude con i ringraziamenti per il lavoro difficilissimo ed impegnativo che il Sindaco in questo momento sta svolgendo.