“SCIOT E VNOT” -TUTTI PAZZI PER LA CORSA

2036

Viaggio tra i perché del grande richiamo che ha esercitato la corsa e il suo percorso in una domenica di febbraio in Valle d’Itria . La “Sciot e venut”, un successo storico.

Le cifre parlano di numeri altisonanti, numeri storici per una gara da queste parti: 2500 partecipanti di cui 1700 runner arrivati da ogni parte d’Italia. Un percorso unico in Italia, una organizzazione impeccabile, una  splendida giornata di sole gli altri ingredienti della quarta edizione della “Sciot e Venot” organizzata dal gruppo Martina Running. Che la corsa sarebbe stata un successo storico ne avevamo avuto un inequivocabile sentore quando ,anche noi di Martina Channel ne abbiamo pubblicato le interviste della presentazione della manifestazione con 9.000 visualizzazioni del video stesso. Questa edizione della corsa ha avuto il potere di esercitare un richiamo irresistibile per il fascino stesso del percorso e della sua formula. Giacomo, partecipante con una sola gamba lo ha fatto con lo stesso spirito degli altri, onore a lui. Complimenti a tutti gli organizzatori ,persone serie che messe insieme hanno prodotto una vetrina ineguagliabile per il nostro territorio, complimenti ai due sindaci delle due splendide realtà del nostro territorio, complimenti alla macchina organizzativa e alle forze dell’ordine e ai due corpi municipali allertati per l’ottimo servizio offerto lungo tutto il percorso. Qualche sbavatura nella logistica dell’accoglienza sarà sicuramente migliorabile nelle prossime edizioni, ne siamo convinti. Era dai tempi del giro ciclistico di Puglia che la Valle d’Itria non si ritrovasse cosi’ “vissuta” sia per il risalto mediatico che come attrattiva sportiva, quelli erano tempi in cui l’azienda soggiorno aveva intuito come anche la promozione turistica poteva passare anche attraverso le manifestazioni sportive di una certa portata, erano anche tempi in cui le telecamere Rai “non staccavano” le inquadrature  dei Comuni non in grado di assicurare “contributi”. Noi con tre telecamere abbiamo seguito l’evento con grande partecipazione ed entusiasmo e le circa 30.000 visualizzazioni di tutti i filmati ne sono la più gratificante testimonianza. E non è finita: stiamo preparando un collage con immagini inedite del tracciato, con interviste ai protagonisti, sia runner che camminatori, ai due sindaci, agli organizzatori e a tutti gli addetti di una corsa che ha trasformato una intuizione geniale in un appuntamento destinato a fare la storia del nostro territorio: Questo è lo sport che ci piace, lo sport che aggrega, che unisce le forze sane della città con un unico solo scopo, divertirsi, praticando sana attività oltre ad offrire una vetrina memorabile delle bellezze della nostra splendida Valle d’itria.

Giuseppe Ancona